venerdì 15 gennaio 2016

Delitto Lidia Macchi, dopo trent'anni un arresto: è l'ex compagno di liceo

Dopo quasi 30 anni dall'omicidio di Lidia Macchi, la studentessa di Varese trovata uccisa con 29 coltellate il 5 gennaio 1987 in un bosco alla periferia di Cittiglio, potrebbe essere arrivata una svolta nelle indagini. E' stato infatti eseguito alle prime luci dell'alba un arresto: si tratterebbe di Stefano Binda, ex compagno di liceo della ragazza.
Lidia Macchi studiava giurisprudenza alla Statale di Milano quando è stata trovata cadavere nel 1987 nei boschi del Varesotto uccisa da numerose coltellate. Un "cold case", come si dice in questi casi, un delitto irrisolto , che ora potrebbe essere stato risolto grazie alle nuove tecnologie. 

L'arrestato sarebbe autore della lettera anonima giunta a casa della famiglia Macchi il 9 gennaio dell'87, giorno in cui si celebrarono i funerali di Lidia. Nella missiva, intitolata "In morte di un'amica", c'erano descrizioni della scena del crimine note solo agli inquirenti o, più probabilmente, all'assassino.  
Le citazioni in latino - "Perché io, perché tu, perché le stelle sono così belle... In una notte di gelo la morte urla, grida d'orrore e un corpo offeso, velo di tempio strappato, giace... Consummatum est...Non è colpa mia, è la morte che ha voluto la sua vita. Io l'amavo, perdonatemi". Questo il testo della missiva, come riporta il quotidiano Il Giorno. In fondo alla lettera un disegno simile a un'ostia. Il latino e l'ostia sono stati probabilmente gli elementi che hanno fatto entrare in scena Don Antonio Contestabile.  
L'ingiustizia subita da Don Antonio Contestabile - Don Antonio Costabile era il responsabile del gruppo scout frequentato da Lidia Macchi e ha dovuto convivere con un ingiusto alone di sospetto che ha creato un grave danno alla sua immagine. La sua posizione è stata archiviata dalla Procura di Milano dopo che quella di Varese aveva "dimenticato" nei suoi cassetti il caso. Per anni i pm di Varese avevano indagato "informalmente" su di lui senza mai iscriverlo.  
Il primo caso col test del Dna - L'omicidio di Lidia Macchi, che aveva 21 anni, fu il primo caso in Italia in cui si ricorse al test del Dna. Allora l'esame veniva definito test per rilevare l'impronta genetica ("dna finger printing") e il materiale organico trovato sul corpo di Lidia venne mandato nel laboratorio inglese di Abingdon. Lo stesso laboratorio analizzò anche il sangue delle persone coinvolte nell'indagine.  
Le indagini su Giuseppe Piccolomo - Nel 2014 la svolta nelle indagini la Procura Generale di Milano prima ha tolto l'inchiesta dalle mani dei pm di Varese e poi l'ha chiusa accusando di omicidio volontario aggravato Giuseppe Piccolomo. Piccolomo era stato già condannato all'ergastolo per il cosìddetto delitto "delle mani mozzate", avvenuto sempre in provincia di Varese. Una perizia sui reperti ritrovati sul corpo e sull'auto di Lidia Macchi, però, ha portato nei mesi scorsi a scagionare Piccolomo.

Nessun commento:

Posta un commento

Etichette

18mila euro 2015 4 mesi abito adottare i bambini aereo privato aeroporto Aimee Hernando album allargare la casa altare angela merkel Angelina Jolie Angelino alfano S animale animali anziana artigiano Assegno atac attrice attualità Australian Open auto auto statale A1 automobilista roccasecca autoironia ballerino bambina bambini bambino banca banche bancomat Bankitalia barbie Barcellona bebè Belen belen rodriguez bellezza benessere benevento benjamin button Beyoncé biglietto bimbo bonus bebè Borgofranco d'Ivrea borse bracciale braccio braccio bionico Brad Pitt Brangelina brillantini business Camillo Galluccio Campania campionessa cancro cani cantante canzoni capelli capelli corti carne carriera carta di credito carte carte di credito casa caselli cassazione castel catalogo celebrities cervello Chantelle Harris Charlotte Casiraghi checco zalone Chiara Poggi Christian Vieri Christina e Gabriel Carta Villa cinque milioni di dollari ciondoli circo circuito sportivo cirinnà compagnie compagno compleanno conaca condizioni atmosferiche conduttrice confessa conoscenti Consiglio direttivo contratti coppia Corrado Gallo corte costituzionale cover crisi cronaca cucciolo di leone cucina cura cura ormonale curiosita curiosità david bowie Ddl denaro Destra diagnosi dichiarazioni dieta Dimitri Rassam dipendente Disney divorzio dolcetti Donald Trump donna donne eBay edoardo de lisa elettrocardiogramma Elisa Isoardi Emiko Emma Marrone enato ente eredita eredità eremita Erica Davies etna euro Europa evasione Fabio Volo facebook famiglia favola felice felipe Fiat 500 fidanzata fidanzato fiera figli figlia figlie figlio film film d’animazione film Disney fiorello fisco follower foto Francia fratelli fratellini Front national fuori strada Gad Elmaleh Galanti Gareth Davies garlasco gemellini genitori Germania Ghana Gianni Boncompagni giro giro del Mediterraneo Giuseppe Corsini gossip governatore Gratta e Vinci gravidanza Guadagno 1500 euro a settimana Henry Patterson Hillary Clinton Hollande Ignazio visco imbarazzante immagine profilo imprenditore incesto incinta infermiera INQUINAMENTO instagram intervento chirurgico intervista istat italia Ivrea Jay Z Jessaka Clark Jessica Steindorff Johanna Maggy Hauksdottir Justin Bieber Katy Perry kit di gravidanza Lamberto Sanfelice lava lavoro leoncino leone lettera letterina lewis flint libri Lidia macchi Livio Tola look Los Angeles lungo M5s macchè Bea Macché Shawn macchina fotografica madre mamma manovra Manuel valls marco baldini Maria De Filippi Maria Elena Boschi Mariana Rodriguez Marie Kate olsen Marija Zlatic Marine le pen Marion Marechal Le Pen marocco maternità matrimoni matrimonio mattarella matteo renzi Matteo Placidi Matteo Renzi Matteo Salvini Maurizio Costanzo Show Mediterraneo Michelle Hunziker Migranti milano Miss miss iraq mistero moda modella moglie moira orfei Monaco mondo moneta elettronica morta musica napoli natale negozio neve news Newslot Nicastro Nick ODonoghue noleggiare notizia notizia shock notizie nozze Nuova banca etruria Nuova Zelanda nuvole Oceano Indiano oggetti Oggetto misterioso olio extravergine d'oliva Olivetti Olivier sarkozy outlet pagamenti Pagamenti elettronici pallavolista Pandora pantaloni corti Parigi parlamento Partito socialista partner parto patrimonio payout pensionati pensione pensioni personaggio dellanno pesce pesce zampe peso Pier Alessandro Samueli pitbull politica poliziotto popstar Porsche post Postepay principessina produttore cinematografico quo vado raccogliere radio Raffaella Carrà rapper regali Reggio Calabria Renzi Reposta per primo quest’articolo Questo articolo è stato pubblicato in notizie e contrassegnato come Charlotte Farhan rimedio Risarcimenti robot rockstar romano salute sbranata scarpe sciopero scoiattolo scuole sedere selfie serbia.news Serena Williams Sergio Cao Sergio Mattarella servizi sociali servizio fotografico sessuofobica shaymaa shock showgirl Simone Insinna sito web sms social network socialisti sofferenza soldi solidarietà sordi spagna spettacoli spettacolo star stasi stefano de martino Subordinate suicidio Sveta Bilyalova sviluppo biologico targhe alterne tatuaggio tempesta jonas terra testamento testi time torino tradimento tradito TRASPORTI trattamento ormonale tre giudici trenord tumore al cervello tv umana Unioni civili usa vacanza vacanze valle daosta Varese venerdi vestiti viaggi viaggio video vincite vip vittorio sgarbi volo serale vulcano Wayan Sumardana weekend Wi Fi Yachting